sabato 16 febbraio 2019

Haiku n°10, di Anonimo

 
il codibugnolo zampetta
sui rami spogli del noce
non riesco a fare che brutte foto
 
Anonimo
del XX° Secolo
Haiku

venerdì 15 febbraio 2019

Oceano d'erba, di Edward Hirsch

Oceano d’erba

Sacra era la terra, ma aspro il vento
e inviolata la prateria, estesa per centinaia di miglia,
che tutto quel che lei poteva vedere era un oceano d’erba.

Certi giorni si sentiva così sola che andava fuori
e si rannicchiava fra le pecore per trovare compagnia.
Sacra era la terra, ma aspro il vento

e i fuochi di prateria dilagavano lungo le pianure
illuminando il paese come un’immensa polveriera
finché tutto quel che lei poteva vedere era un oceano di fiamme.

Trascorse tre anni senza vedere un albero.
Quando suo marito alla fine la portò sulle montagne russe
lei disse che sacra era la terra e aspro il vento

e s’inginocchiò piangendo senza consolazione,
e visse in una capanna di terra per altri trent’anni
finché il mondo svanì in un oceano d’erba.

Ogni tanto pensa a lei quando percorri il mondo,
nostra madre, a dove fu sepolta.
Sacra era la terra, ma aspro il vento
per coloro che sprofondarono in un oceano d’erba.
 
Edward Hirsch
da "On Love" (1998)
traduzione di Claudio Bellinzona
 
 
oceani e oceani, infinito di fronte,
la nave che sono ondeggia, beccheggia;
mi piacerebbe cantare a squarciagola
suoni che non si sanno vedere...

 




giovedì 14 febbraio 2019

Haiku n°9, di Anonimo

 
Haiku n°9
 
Freddo, ossa gelate,
sole, caldo alla pelle,
sempre in bilico nel mondo.
 
Anonimo
del XX° Secolo
Haiku

mercoledì 13 febbraio 2019

Neve sottile, di Yang Mu

 Neve sottile

Ieri notte è tornata sfiorando i monti, silenziosa
credo fosse un pensiero perso da lungo tempo
sommerso nelle profondità morte di una valle
l'ho vista con i miei occhi spingere il cancello del giardino
avanzare in punta di piedi timorosa, esitare
proseguire, lasciare infine una traccia
nel cuore dell'inverno

1996
 
Yang Mu
 
 
come quella che ovatta, leggera,
farinosa ammanta e copre live,
una coltre di silenzio per il mondo
una cuffia per l' assordante vivere...

martedì 12 febbraio 2019

Haiku n°9, di Jorge Luis Borges

9
 
L’oziosa spada
sogna le sue battaglie.
Altro è il mio sogno.
 
Jorge Luis Borges
 
 
solo, ansie, timori;
effetti ispirano reazioni,
dove le colpe mancano
arrivano i giusti...

lunedì 11 febbraio 2019

La felicità ripaga in altezza quel che le manca in lunghezza, di Robert Frost

La felicità ripaga in altezza
quel che le manca in lunghezza

O mondo burrascoso
i giorni in cui non fosti scrollato
qua e là con nebbia e nubi
o avvolto come da un sudario
e la palla chiara del sole
non fu in parte o tutta
oscurata agli occhi mortali,
furono giorni così rari
che non posso non chiedermi donde
mi viene un senso durevole
di tanto caldo e chiaro.
Se il mio sospetto è nel giusto
questo può nascere tutto
da un giorno perfettamente sereno,
quando cominciando chiaro all’alba
il giorno proseguì con chiarezza,
per finir chiaro alla sera.
Io credo davvero che
la mia impressione possa
doversi tutta a quel giorno
che nemmeno un’ombra segnò
se non la nostra quando
tra i suoi fiori splendenti
passammo da casa a bosco
per cambio di solitudine.
 
Robert Frost
Traduzione di Massimo Bacigalupo
felicità? felicitazioni sparse,
quelle che arrivano quando qualcosa,
accade, succede, si evince; il profumo
del mosto, vendemmie lontane...

domenica 10 febbraio 2019

Niente è troppo piccolo da non porsi domande, di Mary Oliver

Niente è troppo piccolo da non porsi domande


Il grillo non chiede
se c'è il paradiso
o, se esiste, se ci sarà spazio per lui.
È autunno. Il romanticismo è finito. Comunque, canta.
Se possiamo, entriamo in una casa
attraverso il più piccolo recesso della porta.
Poi la casa diventa più fredda.
Canta sempre più flebilmente.
Poi, più niente.
Deve significare qualcosa, non so cosa.
Ma certamente non significa
che non è stato un grillo eccellente
per tutta la sua vita.
 
Mary Oliver
da Felicity, 2015
 
 
poi si cresce, si diventa grandi,
Jolie è arrivata ed è piccola piccola;
crescerà, amerà, odierà, come tutti,
come noi che la guardiamo con dolcezza...