venerdì 15 dicembre 2017

Flebilmente, di Anonimo

 
Flebilmente
 
Flebilmente la nenia mi avvince,
il contesto, le cose, la via
ci si sporge dai bordi si evince
ogni dove, i sempre, e sia!
Poi convergo in un sogno
mi alleo al cuscino
ripenso a un bisogno
ritorno bambino.
 
Anonimo
del XX° Secolo
Poesie ritrovate

giovedì 14 dicembre 2017

1. Zhuang Zhou sognò di essere una farfalla, di Li Bai

1. Zhuang Zhou sognò di essere una farfalla

 
Zhuang Zhou sognò di essere farfalla,
la farfalla sognò di essere Zhuang Zhou.
Se anche un corpo muta e si trasforma,
fugaci davvero sono i diecimila fenomeni.
Così capirai che il mare di Penglai
si farà di nuovo un piccolo ruscello.
L'uomo che piantava meloni fuori la Porta Qing
un tempo era marchese di Dongling.
Se per nobili e ricchi tale è il destino,
di cosa andiamo affannati alla ricerca?
 
Li Bai
Il poeta di se stesso
traduzione di Pietro De Laurentis
 
 
le farfalle mi piacciono tanto,
volano senza fatica, nel sole;
i fiori, le ali, i colori
insieme nel senso comune...

martedì 12 dicembre 2017

Verginità, di Antonia Pozzi

Verginità
 
Vele solari
col tuo piede scarno
tentavi dal pontile,
raccoglievi
chiare sillabe d'acqua
nella scia delle barche.
Poi un profilo d'alte pietre
franava in lago:
ridendo
offrivi alghe al mio nudo
corpo serale.
 
Antonia Pozzi
 
 
cara mi è come non mai
il nulla che sono sparisce
mi ritrovo padre dei sogni
vorrei tu fossi serena...

lunedì 11 dicembre 2017

Il bacio, di Siegfried Sassoon

Il bacio

 In loro credo, a loro mi rivolgo –
Fratello Piombo e Sorella Acciaio.
Al suo cieco potere mi affido;
Dalla sua beltà la ruggine tolgo.

Lui ruota, brucia e abbraccia l'aria,
E squarcia teste per sedurmi;
Ma durante le marce in armi
Lei splende bella, fredda e spoglia.

Dolce Sorella, promettilo al tuo soldato;
Che nella quieta furia lui possa sentire
Con il tallone su un corpo che sta per morire
L'estasi regalata dal tuo bacio affilato.
Aprile 1916 
              

Siegfried Sassoon

da "La poesia di guerra"
 traduzione di Michele Peroni

 

un bacio, casto, unico, saluto
importante come affetti lontani,
il bacio come istante affettivo
un bacio come quello voluto...

domenica 10 dicembre 2017

Ah certezza dell'amore nella mano..., di Janine Pommy Vega

Ah certezza dell'amore nella mano
 
Ah certezza dell'amore nella mano
un nuovo angolo luminoso, spasimi di chiarore
/giorno ventodigola camminando io sono
traboccante emozione, cantando
Un albero rivoltato danza
passeri nel suo capello / una
chioma di canarini
Primavera!
& io non con te?
                                                               Parigi, primavera '65
 
Janine Pommy Vega
 
 
 
amore nelle mani, spesso, ancora,
un aiuto alla mente, al corpo;
scuse ritrattate, stupide e care
per dirsi qualcosa, per darsi ragione...

sabato 9 dicembre 2017

Amo coui che non sa..., di Chaterine Pozzi

Amo colui che non sa
 
Amo colui che non sa
dove condurre i suoi passi;
destino, non fare
che un vento lo porti ov'io non sono,
ti supplico -
Attribuisci fortuna e sfortuna
a questo dormiente in egual misura,
così che finisca sul cuore
della sua amica.
 
Catherine Pozzi
da "Inno alla notte"
traduzione di Claudia Ciardi
 
 
amori mai confessati, infatuazioni,
tante avute, sfogate in solitario,
tante immaginate, angolate, riprese,
ora il sogno è assai più faticoso...

venerdì 8 dicembre 2017

Riflesso

 
prevale stanchezza, sconforto,
sono stufo degli impegni, delle cose;
vorrei vivere libero e sereno,
questo vorrei...
 
Gujil