sabato 15 maggio 2010


Non ho che ore
da spendere vaghe nel tempo
che scorre a flusso diretto
nel senso che cerca
nel cuore di Dio
che prego e non so
e discosto i contorni
nel mio condensare le cose
in attimi, brevi respiri
e sovviene ciò che prelusi
ed illusi i miei troppi convinti
e delusi gli altri
e quelle che mai mi decisi.

Anonimo del 1900
frammenti ritrovati

Nessun commento:

Posta un commento