sabato 27 luglio 2013

Baudelaire, di Rainer Maria Rilke


Il poeta. lui solo, ha unificato il mondo
che in ognuno di noi in frantumi è scisso.
Del bello è testimone inaudito,
ma esaltando anche ciò che lo tormenta
dà alla rovina purezza infinita:
e persino la furia che annienta si fa mondo.

Rainer Maria Rilke


vuoto e sospiro
nel mentre che aspetto
consegno le cose
e resto

Nessun commento:

Posta un commento