giovedì 4 luglio 2013

Confini, di Anonimo


Confini

Confini incerti
dove vagano anime
perdute nel loro incedere
stanco, perenne,
mesto corteo si staglia
nel pallido cielo lunare.

Anonimo
del XX° secolo
poesie ritrovate

Nessun commento:

Posta un commento