lunedì 16 settembre 2013

a Eugenio Montale, di Alda Merini

a Eugenio Montale

I tuoi acini d'oro,
i limoni perduti
nel grembo di altre donne
che ti hanno solo sognato.
Capita anche a me, Maestro,
di aver fatto l'amore
con quelli
che non ho mai conosciuto

Alda Merini


le mie sparute cose
si affacciano al sole,
quando piove,
rammento il respiro
e fiato in umidi rivoli...

Nessun commento:

Posta un commento