mercoledì 13 settembre 2017

M'ama, non mama. Senza uccider fiori,... di Antonio Fogazzaro

M'ama, non m'ama. Senza uccider fiori,
dirmi così da tutto l'universo
ascolto sempre e dal mio core istesso;
starò a veder su qual dei due si ferma.
No, non domando al fior. Se il fior sapesse
gli chiederei soltanto s'è felice.
Ma il fior l'ignora, e chi potrebbe dirlo
mi niega per pietà questo conforto.
Un pensier mi ferisce. E se il poeta
s'accendesse d'amor per le soavi
figure ch'egli crea! Strano pensiero!
Davver di questi non ne avevo un tempo.
 
Antonio Fogazzaro
 
 
quante volte, margherite distrutte,
il fiore dell'amore, della cattiveria;
distruggere petali per speranze,
barbara cosa, fatta senza cuore...

Nessun commento:

Posta un commento