martedì 5 ottobre 2010

come in un sospeso
mi accorgo della vaghezza di me,
di come integrato e allineato mi muovo
e mi blocca il pensarmi così
ma non so altre strade
non so come infrangere il muro
e gridare la mia libertà


La vigna vecchia

Mi sono seduto per terra
accanto al pagliaio della vigna vecchia.
l fanciulli strappano le noci
dai rami, le schiacciano tra due pietre.
lo mi concio le mani di acido verde.
mi godo l'aria dal fondo degli alberi.

Leonardo Sinisgalli

Nessun commento:

Posta un commento