mercoledì 27 ottobre 2010

Veleggiando

Via, via veleggio nella mia barca
leggera,
Salta il mio cuore con grandi salti
di gioia.
Tra i rami spogli scorgo il tempio
nel bosco;
Sul rivo sottile torreggia il ponte di
pietra.
Giù per i viottoli passano pecore e
bovi,
Nel villaggio nebbioso gridano corvi
e gazze.
Di ritorno a casa bevo una coppa di
vino.
Né temo il vento vorace che s'alza
di sera.

Lu Yu


animali animano gli scuri rientri del bosco
mi accingo a raccogliere frutti nel freddo
e mi sento di nuovo sereno e vitale
mentre ansimo l'erta di fronte
respiro di nuovo a pieni polmoni

Nessun commento:

Posta un commento