mercoledì 10 novembre 2010

fino a quando la sera
si colma di sete e di fame
il cantuccio che aspetta riscalda
e domanda presenza;
le chine del sogno
accarezzano ancora
il richiamo suadente del sonno



AUTUNNO TRASFIGURATO

Imponente finisce così l'anno
con vino dorato e frutto dei giardini.
Intorno tacciono meravigliosi i boschi
e sono del solitario compagni.

Ed ecco dice il campagnolo: Tutto è bene.
Voi campane serali con suono lungo e lieve
alla fine ci date ancora lieto coraggio.
Una schiera di uccelli saluta in viaggio.

È il dolce tempo dell'amore.
Nel battello giù lungo l'azzurro fiume
come bene si accosta quadro a quadretto -
e il tutto tramonta in pace e silenzio.

Georg Trakl

Nessun commento:

Posta un commento