mercoledì 22 dicembre 2010

ormai è qualche mese
ed il tempo che passa
mi fa spesso chiedere
se questo spazio
è ancora un soliloquio
o qualcuno lo segue
lo spunto è per riflettere
e concentrare il cuore
a ricercare il calore
e un approdo tranquillo




Inverno

Fili neri di pioppi -
fili neri di nubi
sul cielo rosso -
e questa prima erba
libera dalla neve
chiara
che fa pensare alla primavera
e guardare
se ad una svolta
nascono le primule.
Ma il ghiaccio inazzurra i sentieri -
la nebbia addormenta i fossati -
un lento pallore devasta
i dolori del cielo.
Scende la notte -
nessun fiore è nato -
è inverno - anima -
è inverno.

(A. Pozzi)

1 commento:

  1. questo spazio è un "soliloquio" perché lo hai deciso tu. Ho più volte tentato di stabilire un "contatto" ma tu, chiunque sia dietro quel nome orientale dietro il quale ti trinceri, non sembri interessato alla condivisione , foss'anche quella del dolore che trasuda da ciò che scrivi!
    scusa , ma dico sempre ciò che penso!

    RispondiElimina