giovedì 17 ottobre 2013

Eterno, di Giuseppe Ungaretti


Tra un fiore colto e l'altro donato
l'inesprimibile nulla

Giuseppe Ungaretti


fiori recisi
invecchiano
in cristalli opachi
come occhi
che piangono...

Nessun commento:

Posta un commento