lunedì 30 dicembre 2013

L'anno vecchio, di Masimo Grillandi

L'anno vecchio

Ebbe la primavera coi bei fiori
ebbe l'estate con i suoi colori
ebbe l'autunno coi grappoli d'oro
ebbe l'inverno con il suo lavoro
di trine e di merletti: erano i bianchi
ghiaccioli e neve. a fiocchi lenti e stanchi.
Fu un anno come gli aItri coi suoi mesi.
con le stagioni e con le settimane:
una fila di giorni che rimane
nel ricordo di chi li ha bene spesi.

Massimo Grillandi


salute e baci
insieme audaci
domani ancora
si incontra l'aurora

Nessun commento:

Posta un commento