sabato 29 agosto 2015

Crocevia, di Anonimo

Crocevia
 
Espiazioni incerte,
come vaghe stelle dell'Orsa,
incedono magiche strade;
poi nulla è contesto,
solo live pretesto
che incrocia e stride.
Luminose visioni
appellano voci e luci
come in un ballo,
ma è un soliloquio.
 
Anonimo
del XX° secolo
poesie ritrovate
 
Andrea Benetti "Il crocevia" Anno 2008
Pittura Neorupestre, Olio e cacao su tela
(Esposta al Castello Sforzesco)

Nessun commento:

Posta un commento