martedì 8 febbraio 2011

la mia fragilità attanaglia d'angoscia
il mio petto che ritmico scandisce
il tempo che resta a risposte cercate
desiderate e volute ma ardue e tenaciù
avvinte come liane al mio corpo le ansie
perpetuano il senso di frustrata impotenza

anonimo del XX° secolo
frammenti ritrovati


Nessun commento:

Posta un commento