sabato 16 marzo 2013

Fiori, di Arturo Graf

Fiori

Di pie rugiade aspersi
Nascono i fior sui prati;
Di lacrime bagnati
Dal mio povero cor nascono i versi.
Tolto al suo cespo verde
Illanguidisce il fiore;
Strappato il verso al core
Entro la muta oscurità si perde.

Arturo Graf


li aspetto con ansia
a colorare i giorni
a sortire gli umori
li aspetto con voglia
come aspetto
ogni volta
con infinita speranza...

Nessun commento:

Posta un commento