domenica 13 dicembre 2015

Di brezze, di Anonimo

Gian Carlo Calma
Brezza autunnale
 
Di brezze
 
Le mie vele si gonfiano
ancora di brezze incostanti,
la barca che sono stenta,
la rotta è insicura e stanca.
 
La randa si affloscia, fantasma,
di quello che un tempo,
di chi si infondeva coraggio.
 
Né onda né spuma,
solo lieve umidore
sentore di un recente passato,
di un pesante presente.
 
Anonimo
del XX° Secolo
poesie ritrovate


Nessun commento:

Posta un commento