martedì 11 ottobre 2016

Giorni di minime #23

è strano il sapore dell'attesa,
il palato secca e le labbra si dischiudono
ma non è come bere, come mangiare;
il bacio al nulla si ripercuote
in sensi che si ricercano, si stagliano,
le via cominciano ad essere visibili...
 
Gujil
 
 

Nessun commento:

Posta un commento