lunedì 7 giugno 2010


Giugno

Eri più bello a primavera!
All'orto disse un dì la capinera.
Con quei fioretti tutti bianchi e rosa
sembravi il lieve velo di una sposa.
Risponde l'orto: Ho cose nuove in pugno:
le mostrerò a giugno.
Un dì, all'alba, l'orto si destò;
di rosso le ciliege pitturò,
diede il colore giallo alle albicocche,
empì di dolci succhi avide bocche:
mise fiocchetti viola al prugno:
era arrivato giugno.

G. M. Noventa

Nessun commento:

Posta un commento