giovedì 14 giugno 2012

Poeta

Risme di inespressi concetti
giacciono linde ai suoi piedi,
carta intonsa, leggera e bianca
come attimo perso nel vento.
Tra angusti spazi ristretti
si concentrano mali e rimedi
di un'anima unica e stanca
in susseguirsi continuo e lento.

anonimo del XX° secolo
poesie ritrovate
 
Franco Murer, Il Poeta e le Muse, olio su tela 2005


Nessun commento:

Posta un commento