giovedì 24 luglio 2014

Fosche, di Anonimo

Fosche

Gosche le notti di pioggia,
battiti ritmici al cuore
si spegne una luce.
Roteanti visioni abbagliano
il cielo bigio e pesante;
si stagliano volti, nel nulla,
perdura quel senso sospeso.

Anonimo
del XX° secolo
poesie ritrovate

Nessun commento:

Posta un commento