mercoledì 8 maggio 2013

Non tralasciare, di Anonimo


Non tralasciare
(a me)

Non tralasciare
cose apparentemente use
consegnano segni risaputi.
Non tralasciare
il consueto, il normale,
 che è quello che colma.
Non tralasciare
di amarti, curarti,
di dirti sciocchezze.
Non tralasciare
i ricordi e le liti
e il sapore dei monti.
Non tralasciare
i confini morali,
le tracce silenti.
Il cuore è una teca
un sigillo, un cartiglio.

Anonimo
del XX° secolo
poesie ritrovate

Nessun commento:

Posta un commento