lunedì 11 agosto 2014

Marradi, di Dino Campana

Marradi
 
Il vecchio castello che ride sereno sull'alto
La valle canora dove si snoda l'azzurro fiume
Che rotto e muggente a tratti canta epopea
E sereno riposa in larghi specchi d'azzurro:
Vita e sogno che in fondo alla mistica valle
Agitate l'anima dei secoli passati:
Ora per voi la speranza
Nell'aria ininterrottamente
Sopra l'ombra del bosco che la annega
Sale in lontano appello
Insaziabilmente
Batte al mio cuor che trema di vertigine.
 
Dino Campana



giorno per giorno,
sole intorno
e crepe antiche
nel vecchio maniero... 

Nessun commento:

Posta un commento