domenica 9 settembre 2012

Flebile

Lontano dai sensi rimedia
le sagome ombrose, silenti,
in quantunque disperse,
in costanti roventi.
La vita di sempre tedia
lo scorrere di dolci momenti
in linee romantiche e terse
tra paesaggi battuti dai venti.

anonimo del XX° secolo
poesie ritrovate


Nessun commento:

Posta un commento