venerdì 28 marzo 2014

S'è avvolto nelle tenebre..., di Costantino Kavafis

Sè avvolto nelle tenebre il mondo, non temere.
Non credere durevole tutto ciò ch’è oscuro.
Sei vicino ai piaceri, amico, alle valli, ai fiori:
osa, non ti fermare. Ecco, già sorge l’alba!

Solo una nebbia lieve il tuo sguardo intimorisce.
La natura benevola prepara sotto il velo
ghirlande di rose e di viole, di nobili narcisi
per te, profumate ricompense ai tuoi canti.


Costantino Kavafis


albe come non mai
sempre cieli sereni vorrei,
eppure, a volte,
il grigio e la pioggia...

Nessun commento:

Posta un commento