lunedì 29 dicembre 2014

L'abbiamo rimpianto a lungo l'infilascarpe, di Eugenio Montale

L'abbiamo rimpianto a lungo l'infilascarpe,
il cornetto di latta arrugginito ch'era
sempre con noi. Pareva un'indecenza portare
tra i similori e gli stucchi un tale orrore.
Dev'essere al Danieli che ho scordato
di riporlo in valigia o nel sacchetto.
Hedia la cameriera lo buttò certo
nel Canalazzo. E come avrei potuto
scrivere che cercassero quel pezzaccio di latta?
C'era un prestigio (il nostro) da salvare
e Hedia, la fedele, l'aveva fatto.
 
Eugenio Montale
 
  
quanti rimpianti,
quante assuefazioni restano;
di nascosto lo stipite,
gli angoli, quelli più bui...
 

Nessun commento:

Posta un commento