domenica 14 dicembre 2014

Serenità dell'albero, di Luciana Notari

Serenità dell'albero

Morire come un albero, serena,
di foglia in foglia, gioco
d'amore che appare e ci abbandona;
levare spogli all'osso tutti i rami,
senza difesa ai venti o a pioggia
irosa, squarci sulla corteccia
un po' ispessita,
mentre sbiadisce il colore della vita.

Morire come un albero, serena,
in silenzio, là, tra il fremere
d'aprile, sinfonia di natura
che m'attornia, Madre che respirai,
non comprendendo appieno la sua norma.


Luciana Notari
Il destino della foglia
 
 
 
come le foglie d'autunno,
ultime danze poi fango;
le brume mattutine,
il ghiaccio, i disegni...

Nessun commento:

Posta un commento