venerdì 29 maggio 2015

Quando l'erba tenera appare..., di Bernard De Ventadorn

     
Quando l'erba tenera appare    
 
Qan l'erba fresch' e·lh folha par
e la flors boton' el verjan,
e·l rossinhols autet e clar
leva sa votz e mou so chan,
joi a de lui, e joi ai de la flor
e joi de me e de midons major;
daus totas partz
sui de joi claus e sens,
mas sel es jois que totz autres jois vens.
 
 
 
indifesi steli
su prati di vento,
la pioggia,
il sole,
sdraiarsi, respirare...
 
         
Quando l'erba tenera appare e la foglia,
il fiore sboccia sul ramo,
e l'usignolo alta e chiara
leva la sua voce e intona il suo canto,
gioia ho di lui e gioia ho del fiore,
gioia ho di me e più grande di Madonna,
da ogni parte sono dalla gioia chiuso e cinto,
ma questa è gioia che tutte le altre vince.
 
Bernard De Ventadorn

Nessun commento:

Posta un commento