mercoledì 29 giugno 2016

Come gentile logora l'amore..., di Giorgio Manganelli

Come gentile logora amore
le tue membra intense:
nasci taciturno bucchero, o logorata
anima; e adorna
dell’esatta grafia d’un sorriso
con delicata rinuncia
ti implíchi nella imprevista
geometria vegetale del tuo sangue.
 
settembre 58
 
Giorgio Manganelli
Poesie
 
 
logorato nel profondo,
ho dato, ho preso;
mi sono schernito e prosciugato
io, che ero fiume,
fino alla fonte, un tempo,
ora sono un rivolo...

Nessun commento:

Posta un commento