martedì 27 settembre 2016

Giorni di minime #18


la rivolta tecnologica continua,
tampono, aggiusto, come posso;
è un silenzio continuo, la rabbia, l'impotenza,
mi ritrovo a ringhiare e sbraitare,
mi consola il respiro, la soluzione,
mi accompagna la solitudine...

Gujil

Nessun commento:

Posta un commento