mercoledì 7 settembre 2016

Rondini addio, di Giovanni Pascoli


Rondini addio
  
Dunque, rondini rondini, addio!
Dunque andate, dunque ci lasciate
per paesi tanto a noi lontani.
E' finita qui la rossa estate.
Appassisce l'orto: i miei gerani
più non han che i becchi di gru.
Oh, se, rondini rondini, anch'io…
Voi cantate forse morti eroi
su quest'alba, dalla vostre altane,
quando ascolto voi parlar tra voi
una vostra lingua di gitane,
una lingua che più non si sa.
Oh, se, rondini rondini, anch'io…
O son forse gli ultimi consigli
ai piccini per il lungo volo.
Rampicati stanno al muro i figli
che alloro nido, con un grido solo,
si rivolgono a dire: si va?
Dunque, rondini rondini, addio!
 
Giovanni Pascoli
 
 
cambia la stagione, finisce il caldo,
passa Settembre con le su lunghe ombre,
nel fiume le ultime cose, il cielo,
terso e mattutino mi calma...

Nessun commento:

Posta un commento