sabato 14 gennaio 2012


feroci istantanee fissano
le rive di un mare assolato,
cosparse di erranti sfiniti;
un torrido vento raggela
le anime stupide insorgono
e urlano insieme la rabbia;
io, contratto e ribelle mi siedo
e rimiro orizzonti sfocati
e relitti del tempo arenati...

anonimo del XX° secolo
frammenti ritrovati

Nessun commento:

Posta un commento