martedì 3 gennaio 2012

Pastello

Dal grigio della nebbia fitta fitta
traspaiono cipressi
ombre nere
spugne
di nebbia.
E di lontano diradando lento
viene un suono di campagna
quasi spento.

Aldo Palazzeschi

spesso ritorna,
come compagna sgradita,
come un peso sul cuore
che getta scompiglio
e rinnova tristezze:
nel greve la pioggia dilava
e l'anima piano si erode...

Nessun commento:

Posta un commento