martedì 21 agosto 2012

Canto Apache

Ho i piedi coperti
di polvere straniera,
ma sopra di me
non è straniero il cielo,
e riconosco la lingua del vento.
Questa notte
Il fumo del bivacco
Parlerà di me alla mia gente.

Apache


nel vento e nel sole
con pioggia e gelo
cammino verso di me,
da me sempre riparto...

Nessun commento:

Posta un commento