martedì 12 febbraio 2013

Felicità, di Amalia Guglielminetti

La felicità

Ma quella che va sola ancora sa
tratto tratto pel suo vagabondare
trovar un'ombra di felicità.
Oh ! ma un'ombra così lieve che pare
quella del pesco, quando primavera
gli fa una veste di rosette amare.
Certa non è se gioia era o non era,
e a sera lo domanda ella a sé stessa
sciogliendo adagio la sua chioma nera.
O voce che dicevi sì sommessa :
Mi piaci ! o riso di perplessità,
o mano che non parla ma confessa,
eri o non eri la fehcità ?

Amalia Guglielminetti


felici ed austeri
in girandole di pensieri
assurdi, a volte ciechi,
ma vivi sì, questo sì;
ed ecco le svolte
e le strie di pianto
a rigare il volto... 

Nessun commento:

Posta un commento