lunedì 1 febbraio 2016

Alba. Il canto del gallo di Carlo Michelstaedter

Alba. Il canto del gallo

Salve, o vita! dal cielo illuminato
dai primi raggi del sorgente sole
all'azzurra campagna!

Salve, o vita! potenza misteriosa
fiume selvaggio, poderoso eterno
ragione e forza a tutto l'universo
salve o superba!

Te nel silenzio gravido di suoni
te nel piano profondo o palpitante
cui nuovi germi agitano il seno
te nel canto lontano degli uccelli
nel frusciar delle nascenti piante;
te nell'astro che sorge trionfante
ed in fra muti sconsolati avelli
sento vibrare

E ribollir ti sento nel mio sangue
mentre il sole m'illumina la faccia
e dalle labbra mi prorompe il grido:

viva la vita!
 
Carlo Michelstaedter
1° giugno 1905
 
 
vivere, senza rimpianti,
senza malinconie...possibile?
spazio precluso ai molti,
la vita si anima, zampilla,
poi infine si ferma...

Nessun commento:

Posta un commento