venerdì 16 dicembre 2016

Giorni di minime #33

freddolosi pensieri ondeggiano
nella mente come in un mare sereno,
le infinite speranze ribollono il sangue,
le vene faticano l'eterno ritorno;
poi mi assopisco, spesso, troppo,
il cuore rallenta la corsa e si placa
ma gli occhi, gli sguardi, gemono ancora...
 
Gujil
 
 

Nessun commento:

Posta un commento