giovedì 15 dicembre 2016

Guarda che bianca luna!, di Iacopo Andrea Vittorelli

Guarda che bianca luna!
 
L’usignoletto solo
va dalla siepe all’orno,
e sospirando intorno
chiama la sua fedel.
Ella, che il sente appena,
già vien di fronda in fronda,
e par che gli risponda:
“Non piangere, son qui”.
Che dolci affetti, oh Irene,
che gemiti son questi!
Ah! mai tu non sapesti
rispondermi così. 
 
Iacopo Andrea Vittorelli
 
 
un canto di usignolo nell'aria,
è la bella stagione, il sole;
ora fuori la nebbia mi chiama
è quella fredda, di fine stagione...

Nessun commento:

Posta un commento