lunedì 8 ottobre 2012

Le piu' belle poesie
si scrivono sopra le pietre,
coi ginocchi piagati
e le menti aguzzate dal mistero.
Le piu' belle poesie
si scrivono davanti
a un altare vuoto,
accerchiati da agenti
della divina follia.
Cosi', pazzo criminale qual sei,
tu detti versi all'umanita',
i versi della riscossa.

Alda Merini


neverending come si sia
in fragili muse ripiego
e il pensare mi stride,
eppure ho abuto paura,
un senso di vuoto e cadevo
in dirupi di frettolose visioni...

Nessun commento:

Posta un commento