martedì 20 gennaio 2015

Bucato, di Yehuda Amichai

Bucato

Dove il bucato è appeso ad asciugare
la gente non muore,
non è alla guerra,
resterà per lo meno due giorni
o forse tre.
Non sarà sostituita
da altra gente, o sbattuta dal vento.
Non è simile all'erba inaridita.
Traduzione di Ariel Rathaus

Yehuda Amichai
Poesie

 
 
veleggiano braccia invisibili,
al suono del vento,
rumore indicibile è il silenzio
l'attesa protrae il momento...

Nessun commento:

Posta un commento