martedì 6 gennaio 2015

Stralci, di Anonimo

Andrea Mantegna - Adorazione dei Magi

Stralci

Infiniti stralci,
abbiamo la vita vissuta
e quella da vivere;
in accorte metriche
si impone la via ed il modo,
poi prevale la sorte
ed il fato angola ed imposta
prospettive diverse.

Anonimo
del XX° secolo
poesie ritrovate





Nessun commento:

Posta un commento