domenica 29 marzo 2015

Indugio, di Anonimo

Indugio
 
Attesi spesso, inerti,
indugi soppesano stati
è l'animo che scorre
rugiade irradiano sfuocati visi
poi le idee, corrose, quelle rotte
da gemiti unici, continui.
La via della vita,
quella che passa e sorride,
la via dl tempo,
perso, ritrovato, futile
e noi,
contesti continui
a volte contigui.
 
Anonimo
del XX° secolo
poesie ritrovate
 
 

Nessun commento:

Posta un commento