lunedì 23 marzo 2015

Primavera, di Cesare Pavese

Primavera

Sarà un volto chiaro.
S'apriranno le strade
sui colli di pini
e di pietra....
I fiori spruzzati
di colore alle fontane
occhieggeranno come
donne divertite: Le scale
le terrazze le rondini
canteranno nel sole.
 
Cesare Pavese
 
 
quando comincia è fatica,
poi scorre le vita, sovrasta,
s'ingegna in molte discipline
e vive, come giusto che sia...

Nessun commento:

Posta un commento