martedì 14 luglio 2015

Estate, di Pablo Neruda

Estate

Ardono i seminati,
scricchiola il grano,
insetti azzurri cercano ombra,
toccano il fresco.
E a sera
salgono mille stelle fresche
verso il cielo cupo.
Son lucciole vagabonde.
crepita senza bruciare
la notte dell'estate.
 
Pablo Neruda
 
Claude Monet - Papaveri
 
il caldo soffoca e lambisce
desideri quasi ancestrali,
nell'umore alterno riesco
a pensare a cose passate... 

Nessun commento:

Posta un commento