martedì 5 aprile 2016

Lampeggiamenti, di Arturo Graf

Lampeggiamenti
 
Buja è la notte; su per l’erto monte
Dorme la selva; in sugli aperti campi
Ristagna l’aria; in fondo all’orizzonte
Corrusca il ciel d’abbarbagliati lampi.

Buja è l’anima mia; più non mi mordi,
Acre desio, vano desio di gloria!
Freddo è il mio cor; balenano i ricordi
Sull’orizzonte della mia memoria.
 
Arturo Graf
 
 
flash impietoso
si stampa l'immagine in mente;
come un bagliore, un lume,
improvviso squarcia il buio;
l'immagine è vaga,
lampeggia  e poi scema...

Nessun commento:

Posta un commento