venerdì 22 luglio 2016

Finché posso, di Sara Teasdale


Finché posso
 
Vento, grandine, pioggia tempestosa,
foschia che vela il giorno al suo languire,
d’anima e corpo ogni pena gravosa
finché posso vorrei per te patire.
 
E se potessi amarti t’amerei
perché in una notte infinita
presto si perderanno i giorni miei
e anche la pena mi sarà proibita.

Sara Teasdale
Gli amorosi incanti
Traduzione di Silvio Raffo
 
 
se potessi anch'io...,
se solo potessi a volte;
nei pensieri risacca l'amore,
in un angolo, angusto...

Nessun commento:

Posta un commento