domenica 26 marzo 2017

Oblio, di Amalia Guglielminetti

 
Oblio

Son qui raccolta in un oblio profondo
contro il tuo cuore. Credo che ancor siamo
nella vita, ma già fuori del mondo.

So che tu mi desideri e ch'io t'amo,
e tutto che oltre questo è gioia o pena
o bene o male noi dimentichiamo.

Ho il senso di volar su un'altalena
vertiginosa, come fanciulletta
balzavo nell'azzurrità serena.

Ne discendevo con la gola stretta
dal batticuore e con sperduti sguardi,
come or che tu m'avverti: – Il tempo ha fretta

di separarci, o amore. Andiamo, è tardi.
 
Amalia Guglielminetti
 
 
nel nulla dell'oblio avvolto,
mi sento quando non riesco,
quando non penso e non sento;
dolce mi è naufragar..?
 

Nessun commento:

Posta un commento