sabato 1 aprile 2017

Giorni di minime #47

imperscrutabili disegni affollano
le pagine del mio libro,
rileggo basito alcuni pensieri, lontani, segreti,
mi pongo nell'essere estremo e riluce
nel profondo di me qualcosa di grande,
ora chiudo le palpebre e bevo
mi sento meglio, presente, riparto...
 
Gujil
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento