lunedì 13 febbraio 2012


è un fragile sogno
quello che ho dentro di me
in una valle di languidi gemiti
ho scoperto il torpore dei sensi
fino a annullarmi,
fino a rinascere;
le strade precluse si mostrano
a sensi ormai sfiniti,
mi chiamano suadenti,
alle porte del nulla
e non riesco a passare...

anonimo del XX° secolo
frammenti ritrovati

Nessun commento:

Posta un commento