giovedì 13 ottobre 2011


fredde luci vagano,
sottili lame nel buio,
a ferire la notte;
ristò quieto e silente
guardando la gente,
mi chiedo, penso, rispondo,
sferraglia un vagone...

anonimo del XX°secolo
frammenti ritrovati

Nessun commento:

Posta un commento